Giovanni Allevi

In viaggio con la strega

La sua prima intuizione di linguaggio orchestrale è nata subito dopo il diploma in composizione, quando uno sconosciuto Giovanni Allevi tentò di affermare, tra l’indifferenza e l’incomprensione, un’idea nuova di musica sinfonica. Sono serviti anni di sacrifici e ostinazione, perché quell’incerto barlume diventasse il cuore pulsante di Evolution, accolto oggi con entusiasmo dal pubblico che ha affollato tutti gli appuntamenti del tour estivo. Partendo da queste due storie, lontane nel tempo ma inesorabilmente legate, Giovanni ripercorre la propria “evoluzione” artistica in un diario privato e sincero che non risparmia la confessione di una profonda crisi personale. Tra aneddoti e riflessioni intime, emerge l’ansia e la gioia di vivere costantemente in balia di una Strega capricciosa come la musica.

Il testo è arricchito da una suggestiva documentazione fotografica in esclusiva per Rizzoli, che accompagna tutto il tour, dal fervore dell’esecuzione ai momenti di solitudine fuori dal palco.