Giovanni Allevi

Piano Solo Tour 2015

SCOPRI ROMA – a cura di Touring Editore

Roma è realtà difficile da contenere in una mappa o da descrivere a parole: siti archeologici a perdita d’occhio, monumenti a ogni piè sospinto, aneddoti lungo un arco di tempo d’ampiezza sconfortante, per non dire di quanto è legato a ricordi recenti, come la via Veneto della Dolce Vita felliniana o i luoghi dell’attualità mondana e politica. Proprio le luci dei riflettori, d’altra parte, hanno formato quell’immagine della città che forse è stereotipata, ma alla prova dei fatti corretta e gradevole. Dell’infinità di film che l’hanno avuta per sfondo «Vacanze Romane» è senza dubbio uno dei più indovinati: Audrey Hepburn è una giovane principessa in fuga dalla rigida etichetta di una visita di stato; Gregory Peck, uno squattrinato giornalista, tentato dallo scoop; in sella a una Vespa girano per Roma giorno e notte in un’innocente avventura, passando dal Foro Romano alle viuzze di Trastevere, da Trinità dei Monti a Castel Sant’Angelo, dalla fontana di Trevi a via Margutta. Il successo del film – lanciò la moda dello scooter nel mondo – e il piacere di ogni sua replica a oltre cinquant’anni di distanza suggeriscono una delle migliori formule per godersi il soggiorno a Roma: lasciarsi prendere dal flusso della vita capitolina, caotica ma anche capace di momenti magici, evitando con cura gli schematismi turistici.

 

I consigli Touring:

VEDERE a Roma

MANGIARE a Roma

DORMIRE a Roma

FARE a Roma

CARTE E GUIDE di Roma

Aperti per Voi – Roma

 

La città di Roma

Roma è realtà difficile da contenere in una mappa o da descrivere a parole: siti archeologici a perdita d’occhio, monumenti a ogni piè sospinto, aneddoti lungo un arco di tempo d’ampiezza sconfortante, per non dire di quanto è legato a ricordi recenti, come la via Veneto della Dolce Vita felliniana o i luoghi dell’attualità mondana e politica. Proprio le luci dei riflettori, d’altra parte, hanno formato quell’immagine della città che forse è stereotipata, ma alla prova dei fatti corretta e gradevole. Dell’infinità di film che l’hanno avuta per sfondo «Vacanze Romane» è senza dubbio uno dei più indovinati: Audrey Hepburn è una giovane principessa in fuga dalla rigida etichetta di una visita di stato; Gregory Peck, uno squattrinato giornalista, tentato dallo scoop; in sella a una Vespa girano per Roma giorno e notte in un’innocente avventura, passando dal Foro Romano alle viuzze di Trastevere, da Trinità dei Monti a Castel Sant’Angelo, dalla fontana di Trevi a via Margutta. Il successo del film – lanciò la moda dello scooter nel mondo – e il piacere di ogni sua replica a oltre cinquant’anni di distanza suggeriscono una delle migliori formule per godersi il soggiorno a Roma: lasciarsi prendere dal flusso della vita capitolina, caotica ma anche capace di momenti magici, evitando con cura gli schematismi turistici.

L’Unesco, nel riconoscerla Patrimonio dell’Umanità, ha descritto Roma come un “capolavoro del genio creativo umano”, definizione che va ad aggiungersi alla più tradizionale di “città eterna”, anche se l’aggettivo che più le si adatta è “sorprendente”, tanto è diversa a seconda dei punti di vista e per il continuo divenire. Innanzitutto è l’erede della capitale imperiale, con un primo pensiero per il Colosseo, i Fori Imperiali e il Pantheon, ma approdando ben presto ai luoghi della Cristianità. Roma è città santa, meta di pellegrinaggio oggi come nel Medioevo. S. Pietro è scrigno di fede e d’arte, con la tomba del padre della Chiesa, la Cupola di Michelangelo e i Musei Vaticani. In questa commistione di sacro e profano, è sempre stata una delle capitali mondiali dell’arte: chiese e dimore, in una gara millenaria di splendore; musei come palazzo Barberini, dove l’edificio è prezioso contenitore di opere d’arte, come la Fornarina di Raffaello, che sono un pezzo di storia cittadina.

Roma è anche una città-giardino, verde al di là di ogni aspettativa, con parchi e angoli deliziosi, circondata da una campagna che conserva ancora paesaggi d’antica bellezza. È una città da vivere en plein air, sotto il sole e le stelle: i grandi eventi di piazza del Popolo, il respiro di piazza Navona e villa Borghese; l’eleganza di via Veneto e via Condotti; il quadrilatero dello shopping tra via del Corso e via del Babuino, le botteghe d’antiquariato di via Coronari; i caffè storici e le trattorie… mille sono le strade da esplorare lasciandosi andare alla lieve eccitazione di una vacanza romana, come in un film.